Tu sei qui

Come si prepara il Vin Brulé, il Punch e il Grog

Come si prepara il Vin Brulé, il Punch e il Grog

E’ arrivata la stagione fredda e, rientrando in casa, fa piacere preparare una bevanda calda per sé e per gli amici con cui ritemprarsi. Una di queste è il Vin Brulé, nata dall’antica ricetta utilizzata dai monaci per sfruttare le qualità terapeutiche delle spezie sommate a quelle del vino caldo, per curare le bronchiti ed i raffreddori. La bevanda già appare nei ricettari del Medioevo, è si è ormai diffusa in tutto il territorio Nazionale. Per prepararla potete utilizzare un litro di vino rosso, va benissimo uno di quelli prodotti nella vostra regione, 2 stecche di cannella, 10 chiodi di garofano, la scorza di un limone e 150 g. di zucchero.Dopo aver scaldato dolcemente il vino, unite gli ingredienti e dopo circa 10 minuti filtrate il tutto in un colino e servite.Punch

Altra nota e gustosa bevanda è il Punch, molto conosciuto e consumato nei pub inglesi. Il suo nome deriva da Pancha che in indiano significa “cinque”, che sono il numero di ingredienti con cui si prepara la tipica bevanda. Si compone di: 4 tazze di tè, 100g. di zucchero, 3 arance, il succo di altre 2, un bicchierino di Rum. Al tè bollente aggiungete lo zucchero, la polpa ed il succo delle arance, il Rum.

GrogL’ultima bevanda alcolica, da noi forse meno nota delle precedenti, è il Grog. Molto conosciuta nei paesi del Nord Europa, deve il suo nome ad una storia che racconta come l’Ammiraglio inglese Vernon, detto “Old Grog” per il tessuto grosgrain con cui faceva fare i suoi abiti, allungò il Rum spettante ai suoi marinai con dell’acqua. Gli stessi ovviamente non gradirono la decisione del loro Comandante e battezzarono la bevanda di così poco valore con lo stesso suo nome. Il Grog si prepara con 4 bicchieri d’acqua, 8 chiodi di garofano, 2 stecche di cannella, 8 cucchiaini di succo di limone, 4 dl. di Rum, 12 cucchiaini di zucchero. Dopo avere fatto bollire l’acqua con i chiodi di garofano, il limone e la cannella, filtrate il tutto e poi versate in 4 bicchieri con in ognuno 1 dl. di Rum e 3 cucchiaini di zucchero.

Le bevande descritte vanno sempre mescolate con cura durante la preparazione e prima di servirle. Gustatele molto calde, accompagnandole con savoiardi, baci di dama, lingue di gatto, biscotti allo zenzero e alle spezie.
 Ennio Baccianella
 
Questo articolo ti é piaciuto e vuoi saperne di più sulle bevande alcoliche?

 

Written by 

Giornalista, Sommelier, Relatore e Tecnico Assaggiatore di grappa e acquaviti, è Socio Fondatore e Presidente dell’Associazione “A tavola con Bacco”. Esperto di vino e distillati e in particolare del loro abbinamento con i cibi, é stato responsabile dell’ufficio stampa dell’AIS Umbria fino al 2010. E’ stato Presidente dell’Associazione Regionale ANAG dell’Umbria dal 2005 al 2013.

Leggi anche...

Lascia un commento

Pin It on Pinterest