Tu sei qui

Gli chef del Garda firmano il successo Fish&Chef 2018

Gli chef del Garda firmano il successo Fish&Chef 2018

Proprio  da dove nove anni fa è partito, a Malcesine, chiude l’edizione 2018 di Fish&Chef dal titolo “Evoluzione“.

L’ennesimo successo per la  manifestazione creata da Landro Luppi ed Elvira Trimeloni che ogni anno stupisce per la sua freschezza e per l’atmosfera che riesce a creare tra il pubblico ospite, gli chef e il territorio.

La nostra evoluzione è partita nel 2013 quando Fish&Chef, dalla riva di Malcesine approda su tutto il Lago di Garda coinvolgendo location e produttori del veronese, del bresciano e del trentino continuando nel 2014 facendo salire a bordo gli chef del territorio – racconta raggiante a fine serata Elvira Trimeloni l’Evoluzione della nona edizione è la nostra presa di coscienza di ciò che abbiamo fatto fin qui anche a livello culturale. Abbiamo lanciato un messaggio forte sul territorio, quello della sua valorizzazione declinato e interpretato dal Dream Team,  custodi e promotori dell’innovazione e della modernizzazione della cucina gardesana“.

Proprio alcuni dei geni creativi del Dream Team di Fish&Chef Stefano Baiocco, Andrea Costantini, Andrea Mantovanelli, Maurizio Bufi e Carmelo Di Novo, sono stati i protagonisti con i loro piatti della cena di gala che si è tenuta all’hotel Bellevue San Lorenzo.

Preceduti nelle cinque serate dalla determinazione di Matteo Rizzo de “Il Desco” di Verona ospite all’Hotel Lido Palace di Riva del Garda, dalla seduttiva adrenalina di Claudio Melis del ristorante “In viaggio” di Bolzano a La Casa degli Spiriti di Costermano sul Garda,  dal timido sorriso di Anna Corradi della “Locanda vecchia Pavia” protagonista della cena al Grand Hotel Fasano di Gardone Riviera, dall’alchimia visionaria di Terry Giacomello ai fornelli per una sera  del ristorante gastronomico Regio Patio dell’Hotel Regina Adelaide di Garda e dalla generosa delicatezza dell’animo di Alessandro Gilmozzi del “El molin” di Trento che ha trovato dimora a Palazzo Arzaga di Calvagese della Riviera.

Un grazie dovuto e sentito ai nostri  partner che ogni anno ci confermano e rinnovano la loro fiducia – aggiunge Elvira – senza il loro supporto questo progetto non potrebbe raggiungere standard così alti. Per loro e con loro siamo cresciuti, creando occasioni di scambio, collaborazione e di visibilità come nel vero spirito di F&C“.

Fish&Chef nel suo evolversi diventa anche un tavolo di confronto, un laboratorio culinario creativo lo dimostrano il sold out per tutte e sei le serate e la grande partecipazione sia da parte del pubblico – 500 presenze – sia da parte dei produttori sponsor dell’evento.

“Soddisfazioni, riconferme e nuove prospettive che si aprono in questa nona edizione” – così Leandro Luppi, mentre osserva soddisfatto gli ospiti che si gustano la distesa eleganza della serata, è già proiettato al domani – “Con Elvira e Laura stiamo già lavorando alla decima edizione. Un traguardo per noi importante che coinvolgerà e stravolgerà il Lago di Garda” – sorride con la mimica che lo contraddistingue, lanciando nel suo lago, l’esca della curiosità  “Se il nono anno è stato l'”evoluzione”, il decimo sarà…” .

Sta al gioco e lo spalleggia Laura Gobbi. Nessuna anticipazione e bocche ben cucite nel quartier generale di Malcesine, ma le idee son già precise e la direzione da prendere ben chiare. Non ci resta che attendere l’invito di Elvira, Leandro e del Dream Team per  spegnere le dieci candeline di F&C.

Written by 

Leggi anche...

Pin It on Pinterest